Mettere in vendita una casa e dover abbassare il prezzo per riuscire a piazzarla sul mercato: nel settore immobiliare situazioni del genere possono capitare, e anche abbastanza spesso. Lo sa bene il cantautore britannico Rod Stewart, che qualche settimana fa ha venduto la sua dimora storica nell’Essex, a pochi chilometri da Londra, al calciatore del West Ham Andy Carroll.

La villa, risalente al 18° secolo e denominata Wood House, era sul mercato dal 2016. Il prezzo iniziale si aggirava intorno ai 7,5 milioni di sterline (circa 8,5 milioni di euro al cambio attuale) ma, secondo quanto riportato dal tabloid inglese “The Sun”, le trattative di vendita sono state rallentate dall’incertezza dovuta alla Brexit. A confermarlo sono anche le parole pronunciate un anno fa dalla moglie del rocker britannico, Penny Lancaster: “Io e Rod fatichiamo a vendere la nostra villa nonostante l’architettura unica e l’importanza a livello storico. La Brexit ha portato all’aumento dell’imposta di bollo e questo fattore ha influito”.

E così, dopo aver abbassato il prezzo iniziale più e più volte, Rod e Penny sono riusciti a vendere la dimora accontentandosi di “soli” 4 milioni di sterline (poco più di 4,5 milioni di euro). Con una contrazione del valore dell’immobile di circa 3,5 milioni di sterline. La residenza, oltretutto, è famosa per aver ospitato Winston Churchill durante la Seconda Guerra Mondiale. Dispone, inoltre, di un vero e proprio campo da calcio su cui si sono esibiti più volte, su invito del padrone di casa, calciatori di Newcastle, Liverpool e del Celtic, la squadra del cuore di Rod Stewart. E adesso il nuovo proprietario sarà proprio un calciatore, Andy Carroll. Il celebre cantautore e la moglie, invece, si sono trasferiti già da tempo in un’altra villa poco lontano, acquistata nel 2013 per 4,65 milioni di sterline.

Venduta la villa di Rod Stewart per quasi la metà del valore di mercato